Penetrometro Statico Dinamico Pagani Tg 63-200

Penetrometro montato su cingoli gommati completo di cella di carico e sistema di lettura analogico, da 20 ton di spinta con punta meccanica, piezocono e piezocono sismico; abbinato alla stessa macchina dispositivo per effettuare prove dinamiche pesanti con maglio da 63,5 kg. Kit per prelievo campioni indisturbati Ø 88,9 mm.

Conforme alla direttiva macchine 2006/42/C

Caratteristiche tecniche:

  • spinta massima: 20 ton
  • ancoraggio mediante eliche ad avanzamento automatico
  • punta meccanica tipo Begeman di caratteristiche e dimensioni secondo la normativa standard
  • corsa sistema di spinta: 130 cm
  • motore diesel Lombardini da 22 hp
  • acquisizione dati mediante cella di carico visualizzati su display

Attrezzatura per prove penetrometriche CPTE, CPTU

  • sistema TGAS08
  • acquisizione e visualizzazione  in tempo reale dei dati, con trasmissione dalla punta al sistema tramite cavo a 4 poli (passante nelle aste), con software CPTU-ACQ installato direttamente sulla centralina
  • punta con piezocono di dimensioni e campi di misura secondo la normativa standard

Prove penetrometriche dinamiche pesanti DPSH

  • maglio 63,5 kg.
  • altezza di caduta 75 cm
  • aste Ø 32 mm
  • Intervallo misura colpi 20 cm.

Prove SCPTU con piezocono sismico

Le recenti nuove normative in materia di progettazione antisismica adeguano l’Italia agli standard europei, enfatizzando l’importanza di determinare la velocità di propagazione nel sottosuolo delle onde di taglio Vs, parametro che  rappresenta la variabilità geotecnica dei terreni in risposta sismica.

Grazie al nuovo sistema TGAS08, si effettuano prove SCPTU di elevata precisione, aggiungendo al piezocono il modulo sismico che acquisisce i segnali sismici contemporaneamente da due ricevitori, incorporati al suo interno e disposti secondo i tre assi cartesiani XYZ  a distanza di mezzo metro l’uno dall’altro, generati da un’unica energizzazione del terreno; ciò permette, calcolati i tempi di ritardo (delay time) tra gli arrivi dell’onda sismica ai due ricevitori, di valutare la velocità delle onde di taglio S nello strato di terreno indagato. L’acquisizione del segnale si ha tramite software SC1-DAC installato sulla centralina. Inoltre, come durante l’esecuzione delle prove CPTU, si ha l’acquisizione dei normali parametri di resistenza alla punta (Qc), attrito laterale (Fs) e pressione neutra (U).

Successivamente, mediante software SC1-RAW, i dati acquisiti vengono elaborati al fine del calcolo della velocità delle onde di taglio.

 

Con una prova di rapida esecuzione si riesce quindi ad ottenere un’ampia serie di dati geotecnici e geofisici del sottosuolo.


SPECIFICHE TECNICHE aaaaaaaaaaaaaaaaaa INFORMAZIONI TECNICHE DEL CONO SISMICO
Intervallo valori voltaggio 9V – 18V Sensore Valore massimo Risoluzione Precisione
Assorbimento tipico (max) 1 A (1,5 A) Qc 50 – 100 MPa 24 bit 0.005 MPa
Intervallo temperatura -20 ÷ +70 °C Fs 1600 kPa 24 bit 0.04 kpa
Risoluzione posizione GPS < 2,5 m U2 2500 kPa 24 bit 0.04 kPa
Alimentazione 12V Tilt 20° 12 bit 0.5°
Input dell’encoder encoder di tipo “line-driver” Accelerometro 30000 Camp./s 12 bit 0.033 ms
Input del trigger sensore di shock
Input GPRS / GPS Antenna GPRS / GPS standard

prova_sito prova1_sito